Buongiorno Comete,
oggi parliamo di un prodotto che alcune persone snobbano e che è al centro di una famosa diatriba: il tonico!
No, no, non stiamo parlando del palestrato che vi fa l’occhiolino in palestra mentre alza giusto quei 100 kili facendo dei suoni poco virili a causa dello sforzo; ma di quel prodotto dalla texture liquida che si dovrebbe utilizzare nella fase di tonificazione durante la routine skincare.
Qui potrete trovare informazioni su come inserire il tonico nella vostra routine skincare!

ups
Le donzelle che vanno in palestra potranno subito capire 🙂

Cos’è il tonico?
Il tonico è una lozione a base di sostanze leggermente acide che ha il compito di riequilibrare e di mantenere inalterato il pH della pelle.

Cos’è il pH della pelle?
Prima di definire il pH della pelle, dobbiamo capire cos’è il pH!
Il pH (termine introdotto nel 1909) è una scala di misura dell’acidità o della basicità di una soluzione acquosa; questa scala assume valori compresi fra 0 (massima acidità) e 14 (massima basicità).
Banalmente possiamo verificare il grado di basicità o di acidità, delle sostanze liquide, con le cartine tornasole: le quali cambiano colore nel momento in cui vengono immerse in sostanze liquide.

cartina
Chi da bambino aveva il kit del Piccolo Chimico, avrà pensato che tutto ciò fosse merito di una Magia!

Alla temperatura di 25°, la soluzione potrà essere:

  • Acida se il pH è < 7
  • Neutra se il pH è = 7
  • Basica se il pH è > 7.

 

ph
Qui vi allego alcuni esempi di pH acidi e basici che conosciamo!

Come ogni cosa, anche la nostra pelle ha un certo pH, il quale viene continuamente minacciato da alcuni fattori, i quali possono essere divisi in: fattori esterni e fattori interni.

I fattori esterni che influiscono sul pH della pelle sono:

  • gli sbalzi di temperatura e di umidità
  • lo sporco e l’inquinamento
  • i lavaggi troppo frequenti
  • cosmetici a base alcalina
  • gli agenti chimici.

I fattori interni che influiscono sul pH della pelle sono:

  • il fattore genetico (la tipologia di pelle: grassa, secca, mista)
  • la nostra età biologica
  • gli ormoni.

Il valore ottimale di pH della pelle è compreso fra 4,7 e 5,75; quindi è acido!
Questo pH leggermente acido viene creato dal mantello acido della pelle.

18
No, non stiamo parlando del famoso mantello dell’invisibilità di Harry! 🙂

Il mantello acido è la parte acquosa del film idrolipidico che protegge l’epidermide: lo strato più esterno della pelle; il suo scopo è quello di mantenere l’acidità della pelle per neutralizzare le sostanze aggressive e per inibire la proliferazione dei batteri.
Qualora il pH della pelle passasse dall’essere acido all’essere basico, la nostra pelle si disidraterà provocando secchezza e divenendo molto sensibile; inoltre in condizioni gravi ciò potrebbe portare allo sviluppo della dermatite atopica.

dermatite_640x480 (1)

Dalla necessità di mantenere acido il pH della pelle, ci viene incontro il Tonico!
Le funzioni del tonico sono:

  • riequilibrare il ph della pelle;
  • eliminare i residui di latte detergente, trucco, sebo e cellule morte;
  • chiudere i pori dilatati, per far sì che creme e lozioni penetrino più in profondità.

Ma com’è nata questa diatriba sull’utilizzo del Tonico?
Precisamente la diatriba riguarda la scelta del tonico: con o senza alcool?
Alcune persone pensano che il tonico che abbia nell’inci l’alcool possa “danneggiare” il viso; e non è sbagliata questa affermazione, in realtà il tonico con alcool danneggia la pelle in proporzione alla percentuale di concentrazione che si ha nei prodotti.
Tutto dipende dal confine tra uso ed abuso; qualsiasi cosa usata “troppo” è sinonimo di abuso e quindi sortisce l’effetto opposto, quindi la soluzione sta nel DOSAGGIO.

rick-and-morty-drunk.jpg
Anche il vino è buono, ma ad abusarne si finisce come il nonno Rick 😉 

Vediamo di sfatare questo mito: comprare un tonico senza alcool non significa che questo sia un prodotto migliore, anche perché le alternative all’alcool sono i parabeni ed i composti sintetici, quindi occhio controllate l’inci!

Cos’è l’Alcool?
L’alcol puro prende anche il nome di Etanolo o di Alcool Etilico; è una sostanza che si presenta come un liquido incolore e dall’odore pungente, dal gusto leggermente dolce e bruciante.

Perché l’alcool viene utilizzato nei cosmetici?
L’ Alcool è il secondo solvente più utilizzato in campo cosmetico dopo l’acqua; ed il suo utilizzo è necessario per la conservazione del prodotto e per evitare la proliferazione di batteri.
Spesso nei cosmetici, specialmente nei tonici, lo trovate sottoforma di “Alcohol Denat” , che non è nient’altro che il risultato di un processo chimico grazie al quale l’alcool etilico, commestibile, viene reso imbevibile.

Volevo farvi notare una cosa però: NESSUNO studio scientifico ha appurato che una quantità minima di alcool nei tonici sia nocivo; ma ha appurato che per le pelli secche e sensibili, l’utilizzo del tonico senza includere quello della crema idratante potrebbe generare una maggiore secchezza.

Infatti una concentrazione minima di Alcool, per esempio del 5%, non risulta essere un problema poiché esso evapora mentre lo si applica; e vi dirò ancora, le case cosmetiche non possono in alcun modo inserire una percentuale di alcool superiore ai limiti previsti dalla legge, per questo vi invito ad andare su questo SITO dove potrete informarvi riguardo alla legge in questione.

Lo so, siamo ormai una Società che è molto attenta al bio ed ai prodotti naturali, ma che purtroppo non è INFORMATA. La diceria “senza alcool” spesso è una trovata di noi Markettari per persuadere il compratore e veicolarlo verso determinati prodotti; insomma viene utilizzato come driver di scelta.

Quindi non pensate che l’Alcool sia come Satana; incominciate ad informarvi bene circa l’argomento! Ma soprattutto non fatevi imbroooogliare.
Spero che l’articolo sia stato di vostro gradimento!

La Cometa di Harley

Advertisements
Posted by:lacometadiharley

4 replies on “Essere tonici senza andare in palestra: con il TONICO si può :-)

  1. Hai proprio ragione, non si può demonizzare un ingrediente al priori, se ben formulato anche la presenza di alcol può essere un vantaggio. A me è capitato molto spesso anche con dei detergenti viso, i benefici variano moltissimo di persona in persona, ma ci vuole sempre un occhio di riguardo 🙂

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s