Hey Tu, fatti avanti e non aver paura.

Quest’oggi si parlerà della notte oscura.
Tante informazioni ti vorrò dare,
cosicchè ti potrai preparare.

Halloween non sarà più un mistero,
quindi siediti ed ascoltami per davvero.


Halloween è una festività Internazionale, celebre in tutto il mondo ma che viene ufficialmente festeggiata da alcune nazioni tra cui: Italia, Stati Uniti, Germania, Regno Unito, Irlanda ed Austria.
Festeggiata sempre più da grandi e piccini, Halloween è la notte magica per eccellenza, dove chiunque può andare in giro indossando maschere e vestiti spaventosi.
E’ la notte dove le persone, che si fingono buone e gentili, possono vestire la loro vera natura mostruosa; ma è anche la notte dove i bambini possono scorrazzare di casa in casa recitando la frasetta “dolcetto o scherzetto?”.

giphy (8).gif
“Ehm, Cometa, andiamo avanti?”

Nonostante sia amata da moltissime persone, in Italia ed in Europa spesso viene criticata da persone che credono sia la classica festività importata dagli Stati Uniti; ma si sbagliano, le sue origini NON SONO AMERICANE.

giphy (7).gif

Come ben sapete, dietro ad ogni festa o usanza c’è sempre un velo di storia; e quella di Halloween ha origine in Europa, nello specifico è di origine celtica.

Halloween si festeggia il 31 Ottobre, ovvero alla vigilia della festa di Ognissanti; infatti il termine Halloween deriva da All Hallows’ Eve Day che significa “Notte di tutti gli spiriti sacri”.
Per i Celti questa era una data importante: simboleggiava la fine di un anno e prendeva il nome di Samhain. Perché? Non erano strani, come potrete pensare, ma per un contadino di quell’epoca (800 d.c.) la fine dell’anno era appunto il 31 Ottobre; ultimo giorno di raccolto dato che nei giorni e mesi successivi sarebbe arrivato l’inverno. Il cambiamento tra due stati e quindi la transazione dall’estate all’inverno, secondo i Celti, assumeva connotati magici: nella notte tra il 31 Ottobre ed il 1 Novembre infatti il confine tra il mondo dei vivi e quello dei morti si sarebbe assottigliato, fino a far sì che i due venissero a stretto contatto.

Gli spiriti avrebbero varcato il mondo dei vivi e per una notte avrebbero potuto camminare sulla Terra.

bigstock-zombie-hand-coming-out-of-his--65172376
Un po’ macabro no?

Proprio per il fatto che i morti avrebbero camminato per le strade, i Celti decisero di lasciare dolcetti fuori dalle abitazioni per ingraziarseli ed inoltre di appendere le rape, le famose “Jack o’ Lantern”, le quali, con la loro luce avrebbero guidato il cammino dei morti.

Ma anche la leggenda di Jack o’ Lantern è molto famosa.
Parla di un ubriacone che avendo giocato con il Diavolo e avendo vissuto una vita peccaminosa, venne rifiutato sia dall’inferno che dal paradiso e quindi costretto a vagare con una rapa illuminata fino al giorno del giudizio.
(Riassunto molto poco dettagliato, lo so 🙂 )

la-leggenda-di-stingy-jack
Se volete potete leggere qui la leggenda

Ma quindi Jack o’ Lantern girovagava con una rapa? E allora perché il simbolo per eccellenza di Halloween è la zucca?

Perché quando i Celti, che poi vennero chiamati Irlandesi, emigrarono in America, raccontarono la leggenda di Jack o’ Lantern agli Americani, i quali però non sapevano cosa fosse la rapa e quindi gli Irlandesi sostituirono il termine “sconosciuto” con la comunissima “zucca”.

Attualmente, questa festività è uguale in tutto il Mondo?
Nope, ogni nazione ha qualche tradizione in più legata alla notte più mostruosa dell’anno.
Ve ne elenco qualcuna di quelle che ritengo più interessanti e carine.


SCOZIA

Per esempio una tradizione scozzese, sosteneva che una ragazza avrebbe visto il volto del suo futuro marito se avesse steso delle lenzuola bagnate davanti a un fuoco la notte di Halloween!

Melisandre-Bring-Him-Back.gif
Non fate come Melisandre, che dall’alto dei suoi anni ancora non ha trovato il consorte!

GERMANIA

In Germania, la tradizione vuole che vengano riposti i coltelli; sia mai che si feriscano le anime dei defunti!

shoot-at-hurricane-irma
In ogni caso, non credo che i coltelli possano ferire un fantasma; come due spari non possono fermare un uragano 🙂

CINA

In Cina invece Halloween prende il nome di “Teng Chieh”. Qui la tradizione vuole che vengano lasciati cibo ed acqua vicino alle fotografie dei defunti; mentre nei templi buddisti, i fedeli creano delle barche di carta illuminate, che vengono poi bruciate nelle ore serali.

Teng Chieh
Molto carine no? Fa sembrare Halloween così poco terrificante…

MESSICO

Il Messico è uno di quei paesi, forse l’unico, in cui Halloween non viene visto come una festività negativa, ma come un giorno di festa.
Il Día de Muertos è proprio un giorno di festa, dove ogni angolo della propria casa si tinge di colori sgargianti. Con la morte si scherza, si parla, si danza e si dorme cercando di inglobarla all’interno della quotidianità.
Anche perché con questa festa i Messicani ricordano che la morte è qualcosa di inevitabile, una certezza da cui non si può scappare.

enhanced-buzz-wide-25127-1443709705-14.jpg
Belli no?

E queste erano le curiosità su questa macabra Festività, nota in tutto il Mondo!
Come me vi siete stupiti nel sapere che le origini di Halloween non sono Americane, bensì Europee?
Conoscete altre tradizioni interessanti? Fatemelo sapere in un commentino qui sotto oppure potete trovarmi 24h su 24h su Instagram!

Buon weekend Comete, e che il vostro Halloween sia Mostruoso…

La Cometa di Harley

Trick or Treat,
Trick or Treat: I want something good to eat.
Trick or Treat,
Trick or Treat: give me somethig nice and sweet.
Give me candy and an apple, too
and I won’t play a trick on you!

(Trick or Treat: Dolcetto o Scherzetto)

 

Advertisements
Posted by:lacometadiharley

One thought on “Pillole di Sapere: la notte più spaventosa dell’anno!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s