Buongiorno Comete,
la scorsa settimana, il nostro “Appuntamento con il Marketing” è balzato. Chi si ricorda di cosa abbiamo parlato nello scorso articolo? Se non ve lo ricordate, vi invito ad andare a leggere QUI!

L’argomento di oggi è legato a quello che si definisce: Marketing Strategico.
La parola Strategia, prima, era per lo più legata alla parola Guerra.
Oggi per strategia intendiamo il mezzo, la via, l’opzione che si sceglie per raggiungere un obiettivo.

aa.jpg

Per esempio se il vostro obiettivo è prendere 30 all’esame di Marketing, dovrete definire: il metodo di studio della materia, le tempistiche di studio, le informazioni da trovare ed infine dovrete leggere il mio Blog.

eddaje.gif
Suvvia, che scherzo!

 

Come noi, anche le imprese stabiliscono degli obiettivi da raggiungere e definiscono il modo per raggiungerli.

Il Marketing Strategico è l’insieme delle scelte che si fanno per raggiungere l’obiettivo.

 

ok
Le imprese hanno il focus sull’obiettivo, un po’ come il giocatore di freccette ha come obiettivo fare centro!

Le scelte del Marketing Strategico sono scelte che hanno validità pluriennale, quindi con orizzonte di Lungo Periodo (iniziamo ad imparare le giuste terminologie), che hanno un certo peso perché da una scelta errata deriva la perdita dell’obiettivo ma anche una perdita di tipo economica.

Come ogni strategia, anche il Marketing Strategico ha determinate fasi da tener conto:

  1. Analisi Strategica: prima di scegliere una qualsiasi strada bisogna chiedersi “Dove siamo?”; quindi bisogna interrogarsi su tutto ciò che ci circonda.Where-are-we-now-header
  2. Formulazione delle Strategie: in questa fase si formulano delle strategie che definiscano gli obiettivi da raggiungere; qui bisogna chiedersi “Dove vogliamo arrivare?”aaaaa
  3. Realizzazione delle Strategie: è la fase che si occupa di definire come raggiungere gli obiettivi o meglio ha il compito di tradurre in azioni le strategie formulate; qui bisogna chiedersi “Come vogliamo arrivarci?”

    how

 

Ma soffermiamoci sull’Analisi Strategia, più nel dettaglio sulla fatidica domanda: “Dove siamo?“.
A questa domanda, l’impresa deve rispondere analizzando ciò che la circonda: ambiente esterno, settore in cui facciamo parte, concorrenti, mercato ed ovviamente bisogna tenere conto anche tutto ciò che è interno all’impresa.

L’analisi strategica si basa quindi sull’analisi dell’ambiente, che può anche essere suddiviso in microambiente e macroambiente.

eeeeh
Ma di che sto parlando? Continuate a leggerlo e lo scoprirete! 🙂

MICROAMBIENTE

Con Microambiente definiamo l’ambiente e le variabili su cui l’impresa può metterci lo zampino!

o.jpg
Un po’ come questo gattino che ci mette lo zampino 🙂

Sono variabili di microambiente quelle sulle quali l’impresa ha un certo grado di influenza; fanno parte di queste variabili: concorrenti, clienti, intermediari.
I concorrenti sono le altre imprese, quelle che in Marketing si definiscono “Competitors” e che possono essere una minaccia per le nostre vendite e la nostra immagine.
I clienti.. beh, quelli siamo NOI che acquistiamo e quindi non c’è bisogno di ulteriori descrizioni.
Gli intermediari sono tutti coloro con cui l’impresa parla e che non sono clienti, ma distributori e fornitori.


MACROAMBIENTE

Con Macroambiente definiamo tutte quelle variabili su cui l’impresa non può in alcun modo avere una certa influenza.

no
Eh no, Cara Impresa, un po’ devi soffrire!

Queste variabili vanno analizzate perché sono quelle variabili che possono creare opportunità (che dobbiamo cogliere) o minacce (che dobbiamo allontanare) per noi e la nostra strategia.

Quando si parla di ambiente esterno e la sua annessa analisi, si parla della conosciutissima Analisi Pest! Pest non è diminutivo di Pestifera, ma è un acronimo che sta per: Politico, Economico, Sociale e Tecnologico. Essi sono gli elementi o meglio, le variabili, che vanno analizzate principalmente.
L’analisi Pest di per sè, analizza l’ambiente in generale. Analizza per esempio: le forme di competizione del mercato o le decisioni del governo (elemento politico); redditi della popolazione o il tasso di inflazione (elemento economico); livello di istruzione o gli stili di vita (elemento sociale); il progresso scientifico e le tecnologie (elemento tecnologico).

Breve parentesi: questi erano degli esempi, però se volete conoscere nel dettaglio l’analisi pest in tutte le sue sfaccettature, vi consiglio di informarvi da un libro o su wikipedia, dato che stiamo parlando di qualcosa molto teorico. 


Ovviamente, dall’analisi Pest si collegano una serie di analisi molto importanti che servono a definire l’Analisi Strategica. Queste serie di analisi servono a prevedere determinate situazioni in modo che l’impresa sia preparata ad affrontare qualsiasi minaccia od opportunità.

Nonostante tutte le analisi che un’impresa può fare, ci sono dei fatti che un’impresa non può in alcun modo prevedere. I fatti in questione vengono chiamati Entelechiani: fatti con probabilità di avvenimento bassissimo, ma che, se avvengono, avranno un impatto disastroso.

9384B032825749528995955D88D15321.jpg
Tsunami in Thailandia nel 2004

Per oggi è tutto Comete, spero che l’articolo vi abbia interessato e se avete dei suggerimenti da darmi o delle richieste da farmi, io sono a completa disposizione!

Vi aspetto venerdì con la dolcissima Pillolina di Sapere!

La Cometa di Harley

Advertisements
Posted by:lacometadiharley

3 replies on “Guerra agli imprevisti: guida per i veri Markettari di domani.

  1. Eccomi! Come potevo mancare all’appuntamento markettoso?! XD interessante come sempre! Ora ho solo un dubbio: questa analisi strategica mi sembra un lavoro che richiede le capacità e le ricerche di più persone…e quelli che si dichiarano “strategist” su LinkedIn che fanno? Haha fanno le presentazioni PowerPoint di tutti i risultati delle ricerche? XD

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s